Prof. Massimo MONGARDINI

Prof. Massimo MongardiniIl professor Massimo Mongardini, specialista in Chirurgia generale, è docente dell'Università La Sapienza di Roma. Chirurgo universitario al Policlinico Umberto I di Roma prima in chirurgia d’urgenza, poi al dipartimento di Scienze Chirurgiche. ATLS surgeon (Advanced Truama Life Support - American College of Surgeons). Coordinatore UCP “Roma Umberto I” per la Società italiana unitaria di Colon Proctologia e autore di numerose pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali, filmati di tecnica chirurgica, articoli medicochirurgici divulgativi su stampa periodica a diffusione nazionale. Si interessa in particolare di chirurgia oncologica nei tumori del colon e del retto, patologia di estrema attualità (30.000 nuovi casi l'anno in Italia, 30-50 nuovi casi l'anno per 1000.000 abitanti, 3a forma più comune di cancro) e delle possibili integrazioni con la prevenzione genetica (studio delle mutazione genetiche per la valutazione della predisposizione individuale); chirurgia nelle MICI (malattie infiammatorie croniche intestinali - M. di Crohn, RCU o rettocolite ulcerosa); chirurgia proctologica - riparazione chirurgica di fistole anali, rettali, intestinali, urinarie, genitali (iatrogene, radio-chemio-terapiche, traumatiche), chirurgia delle emorroidi, ragadi, cisti sacro-coccigee, ascessi ano-rettali; riparazioni complesse del pavimento pelvico per problematiche relative a prolassi multipli (genitale, urinario, rettale), a radioterapia, a politraumi; chirurgia della incontinenza fecale da cause traumatiche, oncologiche, da prolassi e da patologie dismetaboliche e funzionali.
Particolarmente attento ad una chirurgia "senza dolore": è stato presidente del VIII° Congresso SIUCP "Obiettivo Dolore Zero - Novità presidi e strategie nella terapia delle patologie pelvi-perineali" (11-12 dicembre 2014).

Membro dell'Editorial Board delle riviste scientifiche americane:

curriculum vitae

Rai3 - Elisir: Emorroidi, sintomi principali e terapie

Rai3 Elisir

Elisir, in onda martedì 21 aprile 2015 su Rai3. Si parla delle emorroidi e di quali sono i sintomi principali: prurito o bruciore e sanguinamento lieve. Possono scomparire? Ci potranno essere delle recidive? Le terapie? Se ne parla con il professor Massimo Mongardini, chirurgo all'Università La Sapienza di Roma Policlinico Umberto I, intervistato da Michele Mirabella.

Management of Fecal Incontinence

Management of Fecal IncontinenceCurrent Treatment Approaches and Future Perspectives

Editors: Mongardini Massimo, Giofrè Manuel (Eds.)

Describes current treatment techniques

Discusses a range of innovative emerging management options - Includes step-by-step tutorials, up-to-date guidelines, and numerous color illustrations

This book presents state of the art knowledge regarding the pathophysiology and diagnosis of fecal incontinence and describes and illustrates all relevant treatment techniques.

Springer.com - ISBN: 978-3-319-32226-1

VIII Congresso Nazionale SIUCP

Appendiceal abscess in a giant left‑sided inguinoscrotal hernia: a rare case of Amyand hernia

Evoluzione nel tempo delle Tecniche Chirurgiche nel trattamento della Patologia Emorroidaria

Ricostruzione chirurgica dopo lesione cloacale inveterata post partum

Autori: M.Mongardini - M.Karpathiotakis - M.Giofrè - G.Livadoti - F.Custureri

Università degli Studi di Roma "La Sapienza" – Dipartimento di Scienze Chirurgiche – Azienda Policlinico Umberto I – ROMA

presentato a: VIII Congresso Nazionale SIUCP – Roma, 11-12 dicembre 2014

Chirurghi riparano grave lesione del pavimento pelvico con gel di piastrine

Giovane profuga di guerra con lesione traumatica del pavimento pelvico (da probabile violenza), caratterizzata da una devastazione rettovaginale e un unico meato (cloaca), è stata trattata chirurgicamente nel mese di settembre u.s. presso il Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell'Università La Sapienza di Roma, utilizzando un composto di gel di piastrine e globuli bianchi in grado di accelerare la riparazione di questi tessuti. La donna presentava incontinenza fecale totale, infezioni urinarie ricorrenti, e impossibilità ad una vita sessuale normale. E, ad aggravare la patologia, anche una sieropositività per HIV (Human Immunodeficiency Virus) ed per HCV (Hepatitis C Virus).

Intervista ai Presidenti dell’VIII Congresso Nazionale SIUCP - Rete ORO

Infezioni virali a trasmissione sessuale

Le principali infezioni virali trasmissibili per via sessuale sono l’herpes genitale, le condilomatosi e le altre lesioni genitali da papovavirus, epatite B/C, l’infezione da HIV.

Per quanto riguarda l’herpes genitale ricordiamo che gli herpesvirus costituiscono una numerosa famiglia di virus (Herpesviridae) che infettano mammiferi, uccelli, pesci e rettili. Si tratta di virus di forma sferica a DNA, a doppio filamento lineare, circondato da una proteina di rivestimento, il capside, e da un envelope lipidico. Si distinguono tre sottofamiglie (α-, β- e γ- herpesvirinae).

Traumatic Cloaca; Surgical Treatment of a Disabling Deformity

Traumatic cloaca is a disabling deformity of the anus and vagina caused by the severe damage of the sphincter apparatus and of the perineal body, resulting in a common aperture for the rectum and vagina, as in congenital cloaca [2-4,9].

The most common cause is major obstetric injury occurred by median episiotomies that lead to third and fourth degree perineal lacerations, unrecognized or not repaired properly. The incidence is approximately 0.3% of all complicated vaginal deliveries. The resulting deformity is characterized by three-dimensional destruction of the perineal body, anterior disruption of the sphincter complex  and loss of the distal rectovaginal septum of varying length. [1-4,7, 9] Other rare causes of traumatic cloaca may be severe injuries in women victims of sexual violence or by grave accidents in sports  like cycling.

RAI Uno - UnoMattina - 7 marzo 2007

Prolassectomia con stapler ad alto volume CPH36SMS

Intervento di Altemeier: varianti di tecnica con suturatrice meccanica CCS30

in casi selezionati nel giovane e nell’anziano

Autori: M.Mongardini - M.Karpathiotakis - M.Giofrè - F.Custureri

Università degli Studi di Roma "La Sapienza" – Dipartimento di Scienze Chirurgiche – Azienda Policlinico Umberto I – ROMA

presentato a: 116° Congresso della Società Italiana di Chirurgia, Roma – 12-15 Ottobre 2015

Rai TG2 Notte del 12 dicembre 2014

Intervista Pianeta Salute al Prof. Mongardini sul Congresso Nazionale SIUCP Obiettivo: dolore zero

La Patologia Emorroidaria

Intervista realizzata da Medicina e Informazione al Prof. Massimo Mongardini

L'importanza di non trascurare i sintomi e di arrivare ad una diagnosi corretta con una serie di indagini mirate - Il ruolo della colonscopia per escludere patologie diverse come i polipi o un tumore - I quattro stadi della patologia valutati in base ai sintomi - La valutazione dello stato del prolasso della mucosa rettale per decidere il tipo di chirurgia (nel caso sia indicata) - L'evoluzione delle tecniche chirurgiche

Intervista realizzata da Medicina e Informazione al Prof. Massimo Mongardini

Settimana Nazionale di Prevenzione del Cancro del Colon e del Retto

22 febbraio 2007

Una visita può salvarti la vita…
perché non morire di cancro del colon-retto
oggi si può!

Incontinenza fecale

L’incontinenza fecale è la perdita della capacità di controllare le funzioni intestinali. Un problema che riguarda in particolare donne e anziani, causando spesso disagio e vergogna tanto da portare i soggetti colpiti a non parlarne neanche con i propri medici curanti, certi dell’impossibilità di cura.

Cancro del retto

Emorroidi

EmorroidiLe emorroidi sono strutture anatomiche presenti sin dalla nascita in tutti gli individui, come una sorta di cuscinetti vascolari (formati da arterie e vene) localizzati all’interno del canale anale. Si distinguono in interne ed esterne e contribuiscono alla continenza delle feci ed alla discriminazione di liquidi e gas. L’afflusso e il deflusso del sangue ne determinano dimensioni ed un corretto funzionamento.

Chirurgia ricostruttiva del pavimento pelvico

L'arcispedale Santo Spirito in Saxia

Editoriale

L'idea di un portale dedicato alle malattie organiche e funzionali del grosso intestino è nata dall'esigenza di informare il più ampio numero di persone su patologie spesso poco conosciute e poco divulgate dai media. La caratteristica del nostro sito sarà quella di mettere in comune le esperienze di specialisti di diverse branche e offrire un servizio di rapida informazione su tutte le novità più importanti del settore. Lavoreremo insieme a chirurghi, gastroenterologi, radiologi, endoscopisti, neurolgi, psicologi, oncologi, patologi ed altre figure professionali selezionate di volta in volta per la particolare esperienza dimostrata sia nella ricerca che nella clinica.